LA CONTRAFFAZIONE DEL "TESTAMENTO DI LENIN"

di  V. A. Sakharov

Candidato di Scienze Storiche

 

Pubblichiamo di seguito un'analisi di alcuni documenti attribuiti a Lenin prima della sua morte, notoriamente critici nei confronti di Stalin.

Lo studio che presentiamo č stato dapprima pubblicato sul giornale "Molniya", organo del movimento di massa Trudovaya Rossiya, tradotto da Michael Lucas e pubblicato nella raccolta di articoli <The lie of the "Lenin Testament"> (Toronto, 1997).

Successivamente č apparso in "Revolutionary Democracy", Vol. VII, No. 1, Aprile 2001; tale testo č stato utilizzato per la nostra traduzione, riscontrata nelle due versioni in lingua inglese e francese.

L'articolo č introdotto da estratti della "Lettera al Congresso", che fu esposta ai delegati del XIII Congresso tenuto nel maggio 1924, il quale riconfermō all'unanimitā Stalin - che aveva presentato le sue dimissioni da Segretario generale - alla testa del partito.

V. A. Sakharov solleva la questione della paternitā di tale lettera e dei relativi documenti. Data l'importanza, non solo storica ma anche politica della questione - da sempre utilizzata dai trozkisti per i loro attacchi velenosi e denigratori - abbiamo ritenuto utile sottoporre questa indagine ai nostri lettori, come contributo per la ricerca della veritā storica e la prosecuzione della lotta contro i  nemici del leninismo.

 

SEGUE NELLA RIVISTA